titolo-pagine.jpg (15849 byte)

Prodotti tipici

Il terriotorio che circonda il lago Trasimeno si integra perfettamente nel paesaggio tipico dell'Umbria, le cui caratteristiche hanno portato a definire questa regione "il cuore verde d'Italia". Si tratta di un dolcissimo paesaggio costituito da una fascia pianeggiante e da colline dove spiccano i colori più vari: il giallo dei girasoli, il verde dei campi di mais e di grano, il delicato argento degli ulivi, il verde-giallo-rosso dei filari di viti. E proprio queste due piante, l'ulivo e la vite, forniscono i prodotti più pregiati e tipici del Ytasimeno: l'Olio e il Vino. A questi due prodotti ne va aggiunto un altro antico e tipico di queste zone, di recente riscoperto e rivalutato: la Fagiolina del Trasimeno.


OLIO

olio.JPG (7245 byte)

L'ulivo ha tradizioni risalenti addirittura al periodo etrusco.
La qualità dell'olio è determinata dal clima, che, sulle colline del Trasimeno, è particolarmente favorevole data la sua mitezza, e dal tipo di raccolta, fatta ancora a mano.
Numerosi sono i frantoi, in genere di piccole dimensioni, che producono l'olio con procedimenti prevalentemente tradizionali attraverso la semplice spremitura a freddo delle olive con macine di pietra e "fiescoli" di corda.
L'olio extra-vergine prodotto si fregia della Denominazione di Origine Protetta, DOP "Colli del Trasimeno".


VINO

vino.JPG (7342 byte)

Un detto popolare perugino afferma: "Chi ha inventato il vino, se non è in paradiso, gli è vicino".
La deliziosa bevanda è sempre stata il vanto della produzione agricola umbra e del Trasimeno in particolare, il cui prestigio è affermato dalla Denominazione di Origine Controllata, DOC "Colli del Trasimeno".
Numerosi sono i produttori che operano nella zona: dalle loro cantine, di varie dimensioni, escono pregiati "rossi" (come il Sangiovese) e "bianchi" (come il Grechetto), esito di una tradizione millenaria che ha saputo magistralmente conciliare la coltivazione della vite con la natura dei terreni e con il clima dell'ambiente.


FAGIOLINA

fagiolina.jpg (10220 byte)

Questo prodotto, tipico della zona del Trasimeno, è stato per lungo tempo l'alimento proteico principale per le popolazioni locali. Conosciuto fin dal tempo degli Etruschi, era andato scomparendo nel secondo dopoguerra, sia a causa dello spopolamento delle campagne, sia perché è una coltura lunga e faticosa da effettuarsi senza l'ausilio di mezzi meccanici.
Da alcuni anni un Consorzio di produttori ha ripreso la coltivazione della Fagiolina curandone la  valorizzazione e la commercializzazione. La sua caratteristica principale è la piccola dimensione del seme. Per apprezzarne il sapore va consumata semplicemente lessata e condita con olio extravergine d'oliva.


Tra leggenda e realtà

Vicende storiche e personaggi

Località

Prodotti tipici

Cucina

Immagini

Contatti

Home page