MONTE DEL LAGO

montedellago.JPG (33665 byte)

CENNI STORICI

Il borgo ha una struttura urbana a ventaglio; dalla ripida via centrale attraverso una serie di scalinate si arriva fino alle mura a picco sul lago e, oltre a queste, fino alle sue rive. Le mura con pianta rettangolare furono costruite nel 1312 in occasione della discesa in Italia di Enrico VII. Definita già nel XV secolo da Giannantonio Campano il "posto più incantevole del territorio perugino", fu oggetto di un tentativo di conquista a fine '400 da parte di alcuni ribelli del Comune di Perugia. Scoperti, furono fatti prigionieri, condannati ed uccisi in un luogo che viene ora ricordato come via della Strage. A fine medioevo la Rocca principale del castello fu trasformata in carcere per i trasgressori delle norme che regolavano l'attività della pesca nel Lago Trasimeno.
Monte del Lago viene anche ricordata per aver dato i natali a Guido Pompili, uno dei "salvatori" del Lago Trasimeno. Egli infatti si oppose al progetto, approntato fin dal 1777, che prevedeva il suo prosciugamento. Grazie al suo impegno, e a quello delle popolazioni del Lago e di una folta schiera di intellettuali, il progetto fu definitivamente abbandonato nella seconda metà dell'800.

ARTE E MONUMENTI

» Chiesa di S. Andrea - La chiesa di S. Andrea, patrono dei pescatori, è a pianta rettangolare e conserva al suo interno pregevoli affreschi di scuola senese dei secoli XIV e XV. Notevole è quello posto sulla parete dietro l'altare che rappresenta Gesù Crocifisso. 


Indietro

Home page